Videocassette disponibili in italiano e in inglese sulla meditazione Vipassana

Hill of dhamma - (in inglese)

La collina del dhamma

L'Accademia Internazionale di Vipassana che sorge vicino Bombay (Mumbai), in India, è il centro principale per la pratica e lo studio della meditazione secondo la tradizione di Sayagyi U Ba Khin, così come viene insegnata da S. N. Goenka. L'Accademia, che occupa una zona di 25 ettari, viene chiamata "Dhammagiri", e cioè Collina del Dhamma.
La meditazione Vipassana costituisce l'essenza di ciò che il Buddha ha praticato ed insegnato. E' un metodo semplice e pratico per raggiungere la vera pace mentale e per condurre una vita felice e fruttuosa. Vipassana significa "vedere le cose come realmente sono".

Prodotto e diretto da Eilona Ariel e Ayelet Menahemi
Karuna Films Ltd - 14 Yad-Harutzim St. Tel-Aviv 67778, Israel

    


Doing time, doing Vipassana - (in italiano e in inglese)

Scontare la pena, fare Vipassana

Qualcosa di unico sta accadendo nelle prigioni indiane, qualcosa che sta influenzando il sistema penale in tutto il mondo.

Questa è la storia di come la speranza arrivò in una delle più note prigioni del mondo - il carcere di Tihar a New Delhi. È la storia di come Kiran Bedi, prima donna indiana Ispettore Generale Carcerario, lottò per l'autentica riabilitazione di migliaia di prigionieri. Più di tutto, è la storia stessa dei detenuti, dei profondi cambiamenti che essi maturarono attraverso la pratica della meditazione Vipassana.
Questa antica tecnica sta ora viaggiando al di là delle frontiere Indiane. È già stata sperimentata in altre prigioni negli Stati Uniti e a Taiwan e in Inghilterra, con risultati molto interessanti.

Vincitore del premio Golden Spire Award - INTERNATIONAL FILM FESTIVAL - SAN FRANCISCO 1998

Prodotto e diretto da Eilona Ariel e Ayelet Menahemi
Karuna Films Ltd - 14 Yad-Harutzim St. Tel-Aviv 67778, Israel

    


Changing from Inside (in inglese)

Prodotto e diretto da David Donnenfield

Cambiare internamente

Il film, della durata di 42 minuti, si rivolge principalmente a operatori e amministratori carcerari, giudici, guardie. Costituisce infatti il tentativo di rispondere alle domande che provengono da responsabili di istituti carcerari dopo che hanno visto il film "Doing time, doing Vipassana", o dopo che è stata loro proposta l'idea di utilizzare la meditazione come strumento per la riabilitazione dei detenuti.

Documenta un programma pilota che ha previsto l'impiego della meditazione Vipassana presso il "Carcere di minima sicurezza" North Rehabilitation Facility a Seattle, negli Stati Uniti.

Con la collaborazione di alcuni insegnanti e meditatori di Vipassana, e di membri dello staff carcerario, sette donne si sono impegnate in dieci giorni di totale silenzio. Hanno praticato un'antica tecnica di meditazione - Vipassana - per dieci ore al giorno, calandosi profondamente dentro se stesse per comprendere la natura dei loro comportamenti e dei loro impulsi. Una simile esperienza produce una profonda trasformazione e offre uno strumento per continuare tale processo di trasformazione.

Il film documenta inoltre il viaggio personale e professionale di Lucia Meijer che, con determinazione e larghezza di vedute, entusiasma lo staff carcerario in questo progetto nuovo e non convenzionale.
Le interviste agli operatori carcerari rivelano un ampio spettro di reazioni, dall'interesse allo scetticismo. Ma i risultati mostrano che la trasformazione incide anche sulla struttura carceraria.

    

Questi video e molti altri materiali (libri, ebook, audiolibri, registrazioni audio e video dei discorsi serali dei corsi, ecc.) sono disponibili presso: http://www.pariyatti.org